sabato, settembre 22, 2007

Presentazione de "La società sparente"

La società sparente di Emiliano Morrone e Francesco Saverio Alessio, prefazione di Gianni Vattimo - Neftasia Editore, 2007
La Neftasia editore di Pesaro presenterà in anteprima a Roma lunedì 1 ottobre 2007, ore 10.30 nella Sala Carroccio del Campidoglio, il libro La società sparente di Emiliano Morrone e Francesco Saverio Alessio. Il testo sarà introdotto da Gianni Vattimo, autore della prefazione. Parleranno Ida Dominijanni e i deputati Angela Napoli e Franco Laratta.


La calabria che caccia, la calabria che fugge, ogni giorno Duisbug

La società sparente è il racconto della fuga degli autori dalla loro Calabria, “fabbrica di emigranti”. Un lavoro sui rapporti fra politica e ‘ndrangheta. La drammatica situazione istituzionale, morale e politica della regione è analizzata alla luce dei fatti: gli accordi elettorali, gli indagati eccellenti, la propagazione dell’assistenzialismo e l’indifferenza rispetto agli omicidi e alle stragi. La società calabrese sta sparendo per le morti e le fughe prodotte dal sistema. La ‘ndrangheta può così espandersi e arrivare ovunque, come a Duisburg, sanguinaria e spettacolare. Il libro riflette sull’urgenza di fermare il fenomeno mafioso, permesso da istituzioni spesso colluse e coperte a livelli molto alti.


La pubblicazione de La società sparente di Emiliano Morrone e Francesco Saverio Alessio rientra nel più ampio progetto internazionale Autori vittime della Penna promosso dall’editore.

Il progetto dà il nome alla collana Autori Vittime della Penna che sarà inaugurata alla Fiera del Libro di Francoforte, 12 ottobre 2007, alla presenza del Presidente della Pen tedesca, Johano Strasser, e con la presentazione di quattro opere di autori contemporanei oppressi nella loro libertà di espressione.

L’iniziativa ha avuto il sostegno del Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano, che nel gennaio 2008 permetterà il primo incontro ufficiale tra gli autori presso il Quirinale per insignire l’autore e/o giornalista dell’anno con una targa d’oro. Gesto quest’ultimo che simboleggia la stima e la riconoscenza dovuta a chi ha messo a repentaglio la propria vita in quanto sostenitore di valori fondamentali.

Ieri su Il Quotidiano della Calabria la notizia delle presentazioni del libro "La società sparente" a Roma e alla Fiera del libro di Francoforte. Leggi l’articolo completo in pdf dal sito ilquotidianodellacalabria.it

Altre notizie le trovate su IMGPress IL LIBRO SULLA CALABRIA: LA SOCIETÀ SPARENTE

su emigrati.it La società sparente

su ammazzatecitutti.org La società sparente di Emiliano Morrone e Francesco Saverio Alessio Neftasia Editore, Pesaro

giovedì, settembre 13, 2007

La società sparente

La società sparente di Emiliano Morrone e Francesco Saverio Alessio, prefazione di Gianni Vattimo - Neftasia Editore, 2007

La
società sparente


di
Emiliano
Morrone

e Francesco
Saverio Alessio
-
Neftasia
Editore S.r.l. 2007


[...]
Al centro di La
società sparente
è il fenomeno migratorio,
tipico del Mezzogiorno, addebitato dagli autori a un preciso
progetto politico, reperibile nella storia
di San Giovanni in Fiore e della Calabria
. In altri
termini, l’emigrazione è qui considerata anche come
soluzione per la
difesa della (propria) libertà di opinione e della
dignità personale
. [...] Il loro lavoro si pone,
quindi, come riferimento per una rilettura dell’emigrazione
calabrese e meridionale. La Calabria,
nonostante il progresso economico e i soldi ricevuti dall’Unione
Europea
, si sta spopolando paurosamente. Oggi, come
ieri, l’emigrazione produce il vuoto politico. Dunque, l’auspicio
è che, anche grazie al dibattito e ai collegamenti
su Internet, sia proprio un rientro generale, dopo la «fuga»,
a produrre un’azione, effettiva ed efficace, contro la Ndrangheta.


dalla
prefazione di
Gianni
Vattimo

-
All
rights reserved © copyright Neftasia Editore S.r.l.
2007




La società sparente vista dalla Svizzera

lunedì, settembre 10, 2007

La società sparente

La società sparente di Emiliano Morrone e Francesco Saverio Alessio, prefazione di Gianni Vattimo - Neftasia Editore, 2007

Stanchi di subire. Di abbassare la testa.

Di accettare passivamente il dominio della 'ndrangheta permesso e favorito dalla politica.
Stanchi di essere complici silenziosi. Stanchi dell'arretratezza indotta da un'oligarchia sempre al potere. Stanchi di assistere alla Duisburg quotidiana dentro e oltre la Calabria.

Stanchi che i fondi pubblici finiscano nelle mani dei boss o, secondo il giudice De Magistris, nelle tasche di chi governa.

Stanchi dell'indifferenza generata dal terrore. Stanchi delle morti, della brutalità e inciviltà a ogni livello, in Calabria.

Stanchi di fuggire, stanchi dei raggiri, dei ricatti e delle minacce dell'"onorata società".

"La società sparente" è un libro di denuncia di ciò che sta avvenendo nella regione, molto al di là della cronaca e dei servizi della stampa nazionale ed estera. Scritto da due calabresi, sarà presto in libreria.

Il lavoro, di ricerca e analisi, riguarda il malaffare in Calabria, i rapporti fra 'ndrangheta e politica, le indagini a carico di consiglieri regionali e influenti dirigenti di partito.

Ci sono coperture a Roma? Sono vere le cose dette dai media su padre Fedele, il cappuccino accusato d'aver violentato una suora, o c'entrano solo mire politiche, nella distruzione della sua immagine?

A che cosa porterà l'assistenzialismo smisurato cui sono stati abituati i calabresi, pure gente operosa e instancabile? Qualcuno pagherà?

Vi invitiamo a partecipare a una discussione su questi temi, iscrivendovi al blog.